PAGINA IN ALLESTIMENTO...


Dicono di noi...

FIN CHE MORTE NON VI SEPARI. L'ARENA 2013.


AMLETO TEATRO NEI CORTILI 2012. L'ARENA

AMLETO SFIDA A SCACCHI I PARENTI

CHIOSTRO DI SANT'EUFEMIA. Successo della Compagnia dell'Arca per la rassegna Teatro nei cortili. Rilettura inconsueta e multimediale della tragedia shakespeariana con Valerio Bufacchi


 
Zoom Foto
L’Amleto della Compagnia dell’Arca FOTO BRENZONI

È decisamente inconsueta la rilettura del giovane Amleto che la Compagnia dell'Arca ha proposto al chiostro di Santa Eufemia: il lavoro è andato in scena in unica rappresentazione per la rassegna Teatro nei cortili, con il regista Valerio Bufacchi anche nelle vesti di protagonista, impegnato con i compagni di «corte» in una partita a scacchi con la famiglia vista con gli occhi di adolescente ribelle indurito dai problemi di comunicazione col mondo e dai conflitti interiori derivanti dai sensi di colpa verso se stesso, la propria natura e quella altrui.
Un adolescente di taglio «contemporaneo» in abiti antichi, insomma, che ha fatto le sue mosse però in un contesto recitativo classicamente elisabettiano e niente affatto trasgressivo, evocativo dell'atmosfera preraffaellita inglese della pittura di Dante Gabriel Rossetti, simbolista e poetica, sinonimo di quella malinconia oggigiorno traducibile in depressione.
Il tema del silenzio, un silenzio interiore, ha contraddistinto la rilettura del dramma frutto dell' inquietante introspezione dei personaggi che non sono stati però divisi dal disegno registico in buoni e cattivi ma rappresentati «umanamente alla pari», vittime o carnefici, giudici o arbitri delle loro stesse responsabilità. Regalità e fragilità d'animo, duelli a colpi di spada e mazzetti di fiori di campo recisi per farne dono d'amore e bouquet di morte; tenerezza e crudeltà, il rifiuto e l'abbandono, la pazzia di Ofelia espressa col canto, le pulsioni sessuali di Amleto non sottintese ma rivelate e un «essere o non essere» che non ha bisogno di risposte.
Applaudito a scena aperta, lo spettacolo è stato commentato da una gotica colonna sonora continua ottimamente miscelata: si è distinto inoltre per l'aspetto multimediale consistente nei filmati in banco e nero in apertura di ogni scena legata ad una specifica mossa degli scacchi e a primi piani di Amleto a effetto «zoom avanti» talmente ravvicinato da far incontrare gli occhi del ragazzo con quelli del pubblico.

Michela Pezzani

 

 


LA BELLA E LA BESTIA. UNA NUOVA STORIA D'AMORE.

LA NOSTRA COMMEDIA MUSICALE PUBBLICATA DALLA HOBBY & WORK NELLA COLLANA " FIABE IN MUSICAL "


LA BELLA E LA BESTIA. UNA NUOVA STORIA D'AMORE.


PREMIO MIGLIORE ATTORE MICHELE BRUNELLI, COMPAGNIA DELL'ARCA.

LA BELLA E LA BESTIA UNA NUOVA STORIA D'AMORE.

CONCORSO "ATMOSFERE TEATRALI" 2012 CITTA' DI MONSELICE.


PRIMO PREMIO. CONCORSO TEATRALE VILLA BARTOLOMEA 2010

Anfitrione
Anfitrione

PRIMO PREMIO

 

CONCORSO TEATRALE DIALETTALE

TEATRO-FAMIGLIA” Villa Bartolomea 2010.

Con la commedia musicale "ANFITRIONE" Regia Valerio Bufacchi